Sicurezza 2.0

Parliamo di sicurezza nei cantieri, tasto dolente delle imprese italiane nel settore delle costruzioni che ancora ad oggi detiene un record di lavoratori in nero e di infortuni.*

Garc SpA da circa tre anni ha iniziato un percorso di sperimentazione prima e di attuazione poi, di processi e strumenti utili al controllo degli accessi nei cantieri, alla tracciabilità formativa dei propri operatori e partners, alla distribuzione mirata e personalizzata dei DPI; per una sempre maggiore efficienza nell’ambito della sicurezza, della prevenzione degli infortuni e della protezione igienico sanitaria degli operatori.

Non per ultimo un importante programma formativo a tutti i livelli, compreso quello dirigenziale, per aggiornare le competenze a 360 gradi di tutta la struttura organizzativa Garc.

I processi messi in campo sono molteplici: dal Security Pass Control all’Identificazione degli Addetti in Cantiere -basato su un concetto molto semplice ed intuitivo come i colori- alla Tracciabilità Formativa, fino alla Geolocalizzazione delle Attrezzature con Manutenzioni Pianificate e Certificazioni Aggiornate. Tanti altri sono in fase di sperimentazione, giorno dopo giorno vengono testati in cantiere, migliorati ed in seguito inseriti nei protocolli organizzativi standard di Garc. Un approccio il nostro, volto al benessere e alla qualità dei luoghi di lavoro, alla competenza dei nostri addetti, per soddisfare le esigenze anche dei committenti più attenti alle pratiche messe in campo in materia di sicurezza e qualità del lavoro da parte dei propri main contractor.

SECURITY PASS CONTROL

È un programma messo a punto dallo staff ASQ Garc in collaborazione con una società specializzata. Serve a tracciare tutti i transiti in ingresso e uscita dai cantieri, mediante pass personale dotato di RFID e fornito ad ogni singolo addetto e/o partner. Il personale viene accreditato al momento della firma del contratto, dopo un controllo documentale scrupoloso in ambito formativo e previdenziale. Il Security Pass Control consiste in un Lettore RFID fisicamente installato in uno o più accessi presenti in cantiere, collegato ad un software in Cloud e quindi con dati accessibili anche da remoto e su dispositivi mobile.

Ogni lettore ha un codice univoco che viene associato al codice del cantiere Garc. L’accesso ai dati avviene tramite il login con username e password, fornisce in tempo reale agli incaricati alla vigilanza e al controllo della sicurezza e volendo anche alla committenza, tutti i dati relativi alle unità -dipendenti e/o partner Garc- presenti in quel preciso momento in cantiere. Si tratta di uno strumento molto utile, migliora la sicurezza nei cantiere, agevola il lavoro dei soccorsi in caso di infortuni e dei funzionari durante le visite ispettive. Per il committente è il modo più semplice e diretto per conoscere la forza lavoro impiegata giorno per giorno nel cantiere dell’opera commissionata a Garc.

IDENTIFICAZIONE DEGLI ADDETTI IN CANTIERE

Un metodo semplice ed intuitivo per capire chi sta operando nel cantiere Garc, il ruolo ricoperto e il livello di responsabilità gerarchica, o anche e più semplicemente, chi è il proprio interlocutore. Si è dotato ogni addetto di uno speciale kit di indumenti e dispositivi di protezione individuale a seconda della formazione ricevuta e della mansione affidatagli.

INIZIAMO DAI COLORI DEI DPI

Il colore è estremamente facile da codificare e trasmette un messaggio immediato. Il colore Rosso per i Tecnici e gli Assistenti di Cantiere, l’Arancio per i Capi Cantiere, il Giallo per gli operatori. Elmetto e gilet ad alta visibilità coordinati, del colore corrispondente al ruolo ricoperto. Oltre al colore, sulla parte posteriore del gilet, è riportata la mansione specifica (DDL, TECNICO, ASSISTENTE, RSPP, QUALITÀ ecc)

QR CODE SULL’ELMETTO

L’elmetto di ogni addetto è poi dotato di un QR Code univoco, che una volta inquadrato con la fotocamera di un normale smartphone o con app dedicate e gratuite, visualizza il profilo dell’operatore in formato pdf. Un profilo completo di tutti i dati anagrafici del soggetto, la sua fotografia e tutti gli attestati formativi acquisiti con le relative scadenze. Il profilo di ogni addetto viene costantemente aggiornato dal datore di lavoro in collaborazione con le Risorse Umane e con il responsabile della formazione. In questo modo è possibile effettuare rapidamente, in ogni momento e in qualsiasi situazione, i controlli nei cantieri. Ad esempio, se l’operatore che sta svolgendo una determinata operazione è abilitato oppure no a compierla, sulla base della propria formazione.

GEO-LOCALIZZAZIONE E MANUTENZIONE PIANIFICATA DELLE ATTREZZATURE

L’attrezzatura presente in ogni cantiere Garc è riconoscibile per la presenza di un’etichetta personalizzata dotata di QR Code. Una volta inquadrato il codice, questo fornisce la tracciabilità dell’oggetto, la provenienza e le manutenzioni effettuate, il registro delle tarature -se si tratta di attrezzatura specifica per le misurazioni- e tutta la documentazione che ne attesta la certificazione, oltre al suo libretto di uso e manutenzione scaricabile in formato pdf.

Questo per garantire in cantiere attrezzatura sempre controllata e priva di pericoli per l’utilizzatore, dotata di marchio CE dove richiesto, il tutto per ridurre il più possibile incidenti sul luogo di lavoro, dovuti spesso ad un utilizzo non corretto o ad una carenza di manutenzione.

IL NOSTRO CONTRIBUTO AL SETTORE, PER UN CANTIERE PIÙ SMART

Queste e altre innovazioni, sono state pensate e introdotte da Garc SpA per dare un contributo al comparto delle costruzioni in Italia, spesso accusato –non a torto– di essere il meno digitalizzato del mondo, con un livello tra i più bassi di investimenti destinati all’innovazione. Si tratta di piccoli mattoncini, servono però a nostro parere a crescere, ad iniziare un percorso verso un cantiere più Smart. Una spinta al comparto edile, verso una maggiore sicurezza, organizzazione e legalità.

LAVORIAMO PER DARE IL MASSIMO

Ogni giorno lavoriamo per dare il massimo, a tutto l’indotto Garc: dai nostri collaboratori ai nostri partner, dai committenti a tutto quello che direttamente o indirettamente circonda il mondo Garc.

TANTO C’È ANCORA DA FARE, TANTO FAREMO, PERCHÉ #NOISIAMOGARC

Fabrizio Fasulo, Safety Expert Garc SpA

 

*Fonte: Ispettorato Nazionale del Lavoro, Rapporto annuale dell’attività di vigilanza in materia di lavoro e legislazione sociale anno 2017.

×

I commenti sono chiusi.