fbpx
Ricerca e Sviluppo

+39 059 6310711

info@garcspa.it

Via dei trasporti, 14 Carpi (MO)

Non puoi semplicemente chiedere alle persone cosa vogliono e poi provare a darglielo. Nel tempo in cui riesci a costruirlo, loro già vorranno qualcosa di nuovo.

RICERCA E SVILUPPO

In un mercato in continua evoluzione e rapida trasformazione la capacità di innovazione è destinata ad essere sempre più importante.
La Divisione Ricerca e Sviluppo (R&D) ha un ruolo determinante nella crescita, rappresentando un investimento in stretta relazione con la generale strategia di business del gruppo.

Garc, in quasi 40 anni di storia, ha sempre visto nelle attività di ricerca, sviluppo e innovazione tecnologica lo strumento essenziale per vincere le nuove sfide e cogliere le diverse opportunità del mercato.
Per questo motivo una quota consistente del fatturato è destinata alle attività di Ricerca e Sviluppo.

Ricerca e Sviluppo_Garc_SpA_AVR_BIM_ARCA_REALTA' MISTA_COSTRUZIONI_EDILIZIA_AMBIENTE_B_CORP_CARPI_MODENA

Le realtà dei settori nei quali  opera: Costruzioni ed Infrastrutture, Servizi per l’Ambiente ed Energie Rinnovabili -differenti ma strettamente collegati- unite ai cambiamenti economici e climatici che si prospettano, la spronano a impegnarsi sempre più nella ricerca di materiali, tecnologie, metodologie a tutela dell’ambiente e del progresso tecnologico; ad incrementare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti rinnovabili o alternative.

L’attività di Research, Development and Innovation è coordinata dal responsabile di un Focus Group composto dai direttori delle specifiche divisioni di Garc, questo opera in sinergia con un ampio network di collaborazioni con importanti realtà, pubbliche e private, impegnate nella ricerca in diversi campi.

Il lavoro svolto si pone in un ottica di ampliamento strategico delle aree di azione con l’obbiettivo di diversificare, ampliare e approfondire le competenze di Garc SpA e delle aziende collegate.

“Lo scoprire consiste nel vedere ciò che tutti hanno visto e nel pensare ciò che nessuno ha pensato.”
ALBERT SZENT-GYORGYI