Convegno ANPAR: La gestione dei rifiuti da terremoto

+39 059 6310711

info@garcspa.it

Via dei trasporti, 14 Carpi (MO)

Garc SpA_B Corp_Carpi_Modena

Convegno ANPAR: La gestione dei rifiuti da terremoto

Si è svolto giovedì 10 Novembre a Ecomondo, all’interno del programma di Seminari e Convegni 2017, l’appuntamento organizzato da ANPAR, Legambiente e Comitato Tecnico Scientifico Ecomondo a tema “La gestione dei rifiuti da terremoto” presso la “Sala Gemini Pad C5″ di Rimini Fiera.
[beginrw /][twocl]Convegno ANPAR: La gestione dei rifiuti da terremoto

link

[/twocl][tencl]Il convegno che ha visto la presenza di autorità pubbliche; professionisti e consulenti tecnici; rappresentanti di industrie operanti nel settore dei rifiuti; ONG; ecc è stato presieduto da Paolo Barberi, Presidente di ANPAR. L’Ing. Andrea Grillenzoni, tra i relatori del convegno, ha illustrato ai presenti le best practice realizzate da Garc nella gestione delle macerie dei terremoti de L’Aquila, dell’Emilia e del Centro Italia oltre ad aver proposto analisi e strategie per il futuro.

A seguito degli impressionanti eventi verificatisi in Italia nell’ultimo decennio, il seminario sarà incentrato su uno degli effetti collaterali dei terremoti: la produzione di grandi quantità di rifiuti. I rifiuti non possono essere riciclati senza una preventiva separazione dei flussi più importanti dalla massa principale. Procedure di emergenza, difficoltà logistiche e la necessità di operare in tempi brevi portano solitamente ad una gestione scorretta dei diversi tipi di rifiuti e a percentuali di riciclaggio estremamente basse. Le macerie da terremoto dovrebbero essere trattate in loco per ridurre i costi di trasporto e per creare opportunità di lavoro che permettano di mantenere lo stesso livello di occupazione pre-evento. Spesso però la logistica non consente soluzioni efficaci. Saranno pertanto affrontate questioni amministrative e tecniche per fornire linee guida sulla gestione delle macerie da terremoto.[/tencl][endrw /]

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Ricevi le ultime notizie

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi notifiche sui nuovi articoli