Protocollo per la ripartenza

In questi giorni stiamo progettando la ripartenza di Garc dopo lo scoppio della epidemia.

La nostra mente va sempre al ricordo di Giorgio, vittima di questo terribile virus che ci ha colpito. Questo ricordo ci stimola ad andare avanti nel percorso che avevamo tracciato insieme. Fare di Garc una azienda che sia sempre di più e meglio una comunità di persone animata da valori forti: l’onestà, la solidarietà, la competenza.
Questa esperienza ci ha cambiato la vita.
Tutto non sarà più come prima.

La nostra azienda ha sempre avuto come impegno prioritario la salute dei suoi collaboratori. Ma da oggi lo sarà ancora di più. Fin dal primo momento dello scoppio dell’epidemia, eravamo a fine febbraio, quando ancora non si era ben capito cosa stava succedendo, abbiamo iniziato una azione di prevenzione e subito dopo abbiamo deciso di sospendere le attività della azienda, proprio per tutelare la salute di tutti i soci, di tutti i collaboratori e delle loro famiglie.

Adesso che ci apprestiamo a ripartire non vogliamo abbassare l’attenzione. Anzi, la vogliamo rafforzare. Stiamo mettendo in pratica una serie di misure, condivise anche con le organizzazioni sindacali, tese a garantire una maggiore sicurezza di tutto il personale, dei subappaltatori, dei fornitori, dei clienti.

Ci siamo impegnati a realizzare il test sierologici a tutti i nostri collaboratori sulla base delle direttive che arriveranno della Regione Emilia Romagna. Un grande aiuto a realizzare i nostri progetti di messa in sicurezza di persone, sedi, mezzi e materiali ci verrà dalle tecnologie. Useremo le nuove tecnologie per sviluppare una nuova organizzazione del lavoro negli uffici e da casa. Verranno installati termo scanner per controllare la temperatura corporea del personale in ingresso nelle sedi e nei cantieri. Realizzeremo percorsi diversificati che faranno transitare il personale in entrata e in uscita in tunnel per la disinfezione. Inoltre sperimenteremo un sistema di assistenza a distanza, sviluppato in collaborazione con il nostro partner tecnologico Eon Reality, per verificare che ogni attività sia svolta correttamente secondo le procedure stabilite.

Il valore delle comunità nelle quali operiamo ci ha poi portato a rendere pubblico ed utilizzabile da chiunque voglia il nostro protocollo. Saremo ben lieti di condividere con chi lo vorrà le nostre pratiche e confrontarci per migliorarle. Da questo punto di vista, l’aver da tempo investito in tecnologia, ci permette di essere pronti ad utilizzare strumenti che solo fino a poco tempo fa sembravano solo per il futuro.
Ma il futuro è qui.
Questa è la sfida che Garc vuole vincere.

Per scaricare il protocollo Garc clicca qui.

×

I commenti sono chiusi.